Fandom

Scratchpad

Dopo Cristo

215,919pages on
this wiki
Add New Page
Discuss this page0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Un mondo senza Roma

Ringraziamenti a: Camillo Cantarano per lo spunto, Renato Balduzzi per l'idea dello struzzo domestico


  • 2 d.C. re dei parti, si incorona imperatore dell'Occidente Han e vieta la predicazione buddista nei suoi domini
  • Al contrario, negli stati combattenti, la nuova religione è tollerata
  • 3 d.C. Marbod riunifica cinque tribù marcomanne, proclamandosi re
  • Prime notizie storiche dell'allevamento degli struzzi da parte cartaginese
  • 4 d.C. Marbod stipula un'alleanza con vercingetorige II e con Maerce Aspisian
  • Spedizione verso la costa di Fraate che impone agli stati combattenti una tregua provvisoria ed il pagamento di un tributo
  • Nuova spedizione di Vercingetorige II in Germania che porta all'alleanza tra il regno celtico ed i Cherusci
  • 5 d.C. Vercingetorige II è costretto ad interrompere la sua spedizione germanica a causa della rivolta britannica guidata da Cumbelino, figlio di Cassivellauno che viene rapidamente soffocata
  • 6 d.C. Riprendono le campagne celtiche in Germania, mentre Cartagine reprime una rivolta in Sardegna ed in corsica
  • Maerce Aspisian sconfigge i pannoni che tentavano di invadere l'Illirico, mentre Shawenogwe termina la conquista dell'altipiano etiope.
  • Spedizione di Miriacas III in Siria che non porta a nulla di fatto, visto che il re del Ponto, dinanzi ad un sussidio persiano, depone le armi
  • 7 d.C. Maerce Aspisian riorganizza amministrativamente e militarmente il proprio regno
  • 9 d.C. fallisce il tentativo cherusco di organizzare una rivolta anti celtica. Di fatto la germania è divisa tra Vercingetorige II ed i Marcomanni
  • 10 d.C. Spedizione di Shawenogwe in Somalia che porta alla formale sottomissione del Corno d'Africa
  • 13 d.C. Nuova rivolta germanica, domata nel sangue da Vercingetorige II che fa giungere le truppe celtiche all'Elba
  • 14 d.C. Vercingetorige II si fa incoronare re di Gerrmania
  • 15 d.C. Shawenogwe sottomette la regione dei grandi Laghi
  • 16 d.C. Con la vittoria di Idistaviso Vercingetorige II pacifica definitivamente la Germania
  • 17 d.C. Marbod sventa una congiura, mantenendo il titolo di re dei Marcomanni, guidata da Vannio
  • Miriacas III vede il suo regno sconquassato da un immenso terremoto e per farlo riprendere, taglia drasticamente tasse ed esercito
  • 18 d.C. Shawenogwe spedisce navi in India per commerciare con i persiani, senza l'intermediazione cartaginese
  • 19 d.C. Maerce Aspisian muore e gli succede il figlio Caelie Aspisian
  • 21 d.C. Vercingetorige II sconfigge i rivoltosi celti, guidati dal Sacrovir
  • 23 d.C. i Parti conquistano la città cinese di Luoyang
  • 24 d.C, Wang Meng comincia a riunificare i vari stati combattenti
  • 25 d.C. Muore Vercingetorige II e gli succede il figlio Vercingetorige III
  • 26 d.C. Comincia da parte dei Cartaginesi l'allevamento del Dodo che si affianca allo struzzo ed al tradizionale pollame
  • 27 d.C. Nei domini di Caelie Aspisian si comincia la coltivazione dell'Albicocco
  • In Galilea Yeoshia ben Joseph comincia la sua predicazione
  • 28 d.C. Dato il traffico navale tra il regno di Shawenogwe e l'India Dario XIV comincia a potenziare i porti sull'Oceano Indiano in modo da affiancare questa via a quelle carovaniere
  • 30 d.C. A Gerusalemme, Yeoshia ben Joseph è lapidato come bestemmiatore, ma ciò non disperde i suoi seguaci
  • 31 d.C. Spedizione a Ceylon di Dario XIV che porta alla sottomissione dell'Isola, al fine di controllare completamente le rotte oceaniche
  • 32 d.C. Anche le navi cartaginesi ricominciano a giungere in India
  • 34 d.C. Espulsione totale dei seguaci di Yeoshia ben Joseph dai territori della teocrazia ebraica. Una parte si dirige nell'egitto cartaginese, una parte nei territori persiani
  • 36 d.C. rivolta samaritana contro la teocrazia ebraica che viene repressa nel sangue
  • 37 d.C. Paolo di Tarso, convertito alla versione dell'ebraismo predicata da Yeoshia ben Joseph, comincia a diffonderlo sia in Armenia, sia nei territori pontici
  • 38 d.C. Miriacas III muore. Il figlio Farsalo II accoglie Paolo di Tarso alla sua corte
  • 39 d.C. Shawenogwe muore e gli succede il figlio Shawenogwe II che si fa incoronare secondo gli antichi rituali faraonici, proclamando il suo regno come Nuovo Egitto
  • 40 d.C. Secondo la tradizione, a Cartagine giungono i seguaci di Yeoshia ben Joseph, fondando una loro sinagoga, in concorrenza con quella ebraica tradizionale
  • 41 d.C. Spedizione di Vercingetorige III in Scozia che porta alla sottomissione delle tribù pitte
  • 42 d.C. La Dalmazia si ribella a Caelie Aspisian, ma il tentativo fallisce miseramente, visto che il resto dei domini sembrano apprezzare il lungo periodo di pace
  • 43 d.C. Caelie Aspisian incomincia a costruire un confine fortificato per difendere macedonia ed illirico dalla incursione pannoniche
  • Vercingetorige III invade con le sue truppe l'Irlanda
  • 44 d.C. I regni irlandesi si sottomettono a Vercingetorige III
  • 45 d.C. Spedizione oltre l'Elba di Vercingetorige III che porta un enorme bottino di ambra
  • 47 d.C. Grazie ad una serie di accordi diplomatici Caelie Aspisian incorpora la Tracia nei suoi domini
  • 49 d.C. Asdrubale IX ordina l'espulsione del seguaci di Yeoshia ben Joseph dai domini cartaginesi, riadattando le vecchie leggi contro i buddisti
  • Una parte migra nel Nuovo Egitto, una parte in Italia

50 d.C. Concilio di Atene dove i seguaci di Yeoshia ben Joseph cominciano ad affermare la loro distinzione dall'ebraismo e strutturarsi in maniera analoga alla religione buddista

  • 51 d.C. Secondo la tradizione Farsalo II erige il primo tempio dedicato a Yeoshia ben Joseph.
  • Nello stesso anno termina la conversione al buddismo delle tribù germaniche
  • 52 d.C.Caelie Aspisian muore, lasciando il trono a Lusie Aspisian
  • 53 d.C. Vercingetorige III si ritira in un monastero buddista, lasciando il trono al figlio Arausio Gautamo
  • 54 d.C. Dario XV organizza una spedizione in Yemen che rende tributari i regni di quella zona
  • 55 d.C. Arausio Gautamo stringe una serie di trattati commerciali con i cartaginesi e con Lusie Aspisian
  • 58 d.C. Artasaxa in Armenia diviene la sede principale dei seguaci di Yeoshia ben Joseph, in cui si organizza un consilio religioso analogo al Sinedrio
  • 59 d.C. A Farsalo II succede Miriacas IV che continua la politica a favore degli Yoeshiani, imponendo la raccolta in aramaico, in greco ed armeno dei detti del maestro ebreo, organizzati in Sutra, come i discorsi del Buddha
  • 60 d.C. Scorrerie dei Roxolani e delle altre tribù sarmatiche in Pannonia. Le tribù locali si mettono sotto la protezione di Lusie Aspisian
  • In Gallia si formano le prime comunità yoeshiane.
  • A Cartagine, Erone introduce l'eliopila per facilitare i lavori nei porti e nell'arsenale
  • 61 d.C. Lusie Aspisian sconfigge i Roxolani, scacciandoli oltre il Danubio e rendendo le tribù pannoni sue alleate e tributarie
  • 63 d.C. Arausio Gautamo manda missionari buddisti nello Jutland e nel Baltico
  • 64 d.C. Cambise XII respinge l'invasione Kushan dell'India che sono così respinti verso le regioni originali
  • Gli Xin terminano la riunificazione degli stati combattenti
  • 65 d.C. Shawenogwe III comincia la colonizzazione delle Tanzania
  • 66 d.C. Rivolta contro il Sinedrio da parte delle sette ebraiche estremiste che considerando i sacerdoti troppo influenzati dal buddismo pretendono l'applicazione integrale della Bibbia. Rivolta che degenera rapidamente in guerra civile
  • 68 d.C. Con la vittoria delle sette più rigorose, termina la guerra civile ebraica. Gli Xin, guidati da Lin Tiao, riprendono ai Parti Luoyang
  • 70 d.C. per celebrare la Budddizzazione dell'irlanda, a Tara è eretto da Arausio Gautamo uno stupa ed un monastero buddista
  • 72 d.C. Una tempesta fa giungere navi cartaginesi sulle coste brasiliane da cui riescono fortunatamente a rientrare. Si sparge la voce che vi siano terre al di là dell'Atlantico
  • 73 d.C. Migrazione degli ebrei dissidenti e poco tradizionalisti in Mesopotamia
  • 75 d.C. Annibale XV comincia ad organizzare una spedizione per esplorare le terre al di là dell'Atlantico
  • 76 d.C. La spedizione cartaginese giunge sulle coste del Brasile. Non trovando nulla di economicamente rilevante, Annibale XV decide di utilizzare quel territorio per deportare i colpevoli di reati gravi non punibili con la pena di morte
  • 77 d.C. Arausio Gautamo colonizza le Isole Orkney e le Isole Shetland.
  • 78 d.C. Lusie Aspisian muore ed è sostituito dal fratello minore Clause Aspisian
  • 79 d.C. L'eruzione del Vesuvio danneggia diverse città della Campania. Al fine di supportare al meglio i soccorsi Clause Aspisian traferisce la corte da Zeusa a Neapolis
  • 80 d.C. Dodi e struzzi sono introdotti dai cartaginesi in Spagna
  • 81 d.C. Muore Arausio Gautamo, lasciando il trono al figlio Vercingetorige IV
  • 82 d.C. Marod II, re dei Marcomanni sottomette i catti, con l'approvazione di Vercingetorige IV
  • 84 d.C. Una nave celta, diretta alla Shetland, scopre l'Islanda
  • 85 d.C. Incominicia la colonizzazione Celta dell'Islanda
  • 88 d.C. Clause Aspisian stipula un trattato commerciale ed un'alleanza militare con i Decebalo, re dei Daci
  • 89 d.C. Farsalo III appena nominato re del Ponto e dell'Armenia, dato che la maggior parte della popolazione sembra essere di religione yeoshiana, la proclama come religione ufficiale del suo stato
  • 90 d.C. I Kushan invadono il regno parto, sottomettendolo e lasciando mano libera agli Xin
  • 92 d.C. l'Alleanza tra Daci, Pannoni e Clause Aspisian sconfigge i Sarmati che con l'appoggio di Marod II cercavano di traversare il Danubio
  • 95 d.C. secondo la tradizione alcuni degli Aspisian si convertono allo yeoshianesimo
  • 97 d.C. Matrimonio dinastico tra Flavie Aspisian e Miriam, figlia di Farsalo III per rafforzare i legami tra i due stati ed il fronte anti sarmatico
  • 99 d.C. Ambasciata persiana a Neapolis che viene rassicurata del fatto che gli Aspisian non hanno nessuna intenzione espansionistica in Medio Oriente
  • 100 d.C. Gli struzzi ed i Dodi sono introdotti in Sicilia e nella Magna Grecia
  • 101 d.C. Decebalo in Dacia intraprende una serie di riforme per trasformare il suo regno in una monarchie ellenistica
  • 102 d.C. Accordo tra Decebalo e Clause Aspisian per la spartizione della Pannonia. Una parte delle tribù locali saranno suddite dell'Illirico, una parte della Dacia.
  • Dato il pericolo sarmato, i pannoni giurano immediatamente fedeltà ai nuovi padroni
  • 104 d.C. Farsalo III nuore improvvisamente, lasciando come erede Flave Aspisian che però, come condizione per accedere al trono, deve diventare yeoshemita
  • 105 d.C. Rivolta parta conto i Kushan che sono rispediti nelle steppe
  • 107 d.C. Guerra tra i parti di Volaspe e gli Xin che termina con un nulla di fatto
  • 108 d.C. Vercingetorige IV comincia ad utilizzare l'Islanda come luogo di esilio dei delinquenti e dei nemici del governo, tra cui gli yeoshemiti, visti come turbatori dell'unità religiosa dello stato, basata sul buddismo
  • 111 d.C. Ultima testimonianza scritta del linguaggio italico. Nella penisola si utilizzerà esclusivamente come lingua colta il celto-etrusco
  • 112 d.C. Esplorazione di Ioseph, yeoshemita esiliato in Islanda che porta alla scoperta della Groenlandia
  • 114 d.C. Clause Aspisian muore. Il figlio Flavie Aspisian si trova erede di un regno che si estende dal Rodano all'Armenia
  • 115 d.C. Flavie Aspisian stringe un patto di pace perpetua con i persiani.
  • 116 d.C. Gli Yeoshemiti esiliati in Islanda migrano nella nuova terra, la Groenlandia, per poter professare liberamente la loro religione
  • 118 a.C. Flavie Aspisian uniforma codici penali e monete dei suoi regni e vara una moratoria sulle tasse e sui debiti
  • 119 a.C. Data le scarse risorse groelandesi, gli yeoshemiti lanciano una campagna di esplorazioni marittime per trovare terre più ospitali
  • 120 a.C. Gli yeoshemiti scoprono le coste del Nord America e cominciano ad organizzare una nuova migrazione
  • 121 a.C. Analogamente a quanto accade presso i Persiani, Flavie Aspisian promulga una legge di tolleranza religiosa
  • 122 d.C. Secondo la tradizione, è la data in cui i popoli baltici terminano la conversione al buddismo
  • 123 d.C. Migrazione in nord america degli Yeoshemiti celtici. Gli Xin, guidati da Ban Yong distruggono totalmente lo stato partico, la cui popolazione migra nelle steppe, fondendosi con i Kushan
  • 124 d.C. I persiani cominciano ad imporre tributi in spezie ai regni indonesiani
  • 126 d.C. Nuova Gerusalemme, la colonia Yeoshemita celtica in Nord America si struttura analogamento allo stato ebraico e mantiene ottimi rapporti con le tribù locali
  • 128 d.C. Termina la conversione dei Dani al Buddismo
  • 130 d.C. Annibale XVI riorganizza la colonia penale sulle coste brasiliane, in modo che posso amministarsi come provincia
  • 131 d.C. Muore Vercingetorige IV. Il figlio Vercingetorige V per tenere buoni i rapporti con Flavie Aspisian filo yeshemita, appena è incoronato gran re dei Celti promulga un editto di tolleranza
  • 132 d.C. Colpo di mano degli ebrei riformisti che dalla Mesopotamia, con l'indifferenza persiana, organizzano un esercito ed invadono la teocrazia di Gerusalemme
  • 133 d.C. Mentre in Palestina prosegue la guerra civile, struzzi e dodi sono introdotti sia in Grecia, sia in Asia Minore
  • 134 d.C. Flavie Aspisian, ispirato agli ideali yeoshemiti, promulga una legislazione a favore dei poveri e come nella gallia buddista fonda ospedali ed ospizi di stato.
  • Gli Alani invadono la Mesopotamia, costringendo i persiani ad intervenire
  • Gli ebrei riformisti conquistano Gerusalemme, mentre i tradizionalisti fuggono nel deserto arabo
  • 135 a.C. Gli Alani, respinti dai persiani, cominciano a saccheggiare l'Armenia
  • 136 a.C Vittoria di Flavie Aspisian sugli Alani che sottomessi, sono deportati in Pannonia
  • 137 a.C. Accordo commerciale tra Flavie Aspisian ed i persiani, per rilanciare il commercio terrestre, messo in difficoltà dalle rotte marittime del Nuovo Egitto
  • 138 a.C Muore Flavie Aspisian, gli succede il figlio Annoe Aspisian che per controllare meglio i suoi domini trasferisce la corte ad Atene
  • 140 a.C. I parti, con l'appoggio delle popolazioni tocariche e Kushan, invadono l'impero cinese
  • 141 a.C. La riconquista parte dei loro antichi territori mette in crisi la dinastia Xin scatenando una guerra civile
  • 142 d.C. Annoe Aspisian sempre ispirato dalla religione yeoshemita e dall'esempio celtico istituisce le figure del maestro e del medico pubblico
  • Secondo la tradizione, durante la guerra civile Xin è utilizzata per la prima volta la polvere da sparo
  • 144 d.C. Campagna di Vercingetorige V che porta alla sottomissione dei Dani
  • 145 d.C. Gli alani stanchi di pagare le tasse all'Illirico migrano in Dacia
  • Lang Ji vince la guerra civile cinese, diventando imperatore, fondando la dinastia
  • 146 d.C. Decebalo II sconfigge gli alani, disperdendoli nelle steppe
  • 148 d.C. Nuova alleanza tra Annoe Aspisian, Dacia e Marcomanni, per controllare i confini danubiani
  • 150 d.C. il monaco indiano Nāgārjuna, in pellegrinaggio nel lontano Occidente, fonda in gallia la sua scuola filosofica
  • 153 d.C. In India, l'aramaico è utilizzato comunemente come lingua franca per i commerci
  • 155 d.C. Muore Vercingetorige V. Il fratello Alverno è nominato reggente per Vercingetorige VI, minorenne
  • 157 d.C. Lang Ji compie una spedizione contro i parti, rendendoli tributari
  • 159 d.C. Lo storico Luciano, su incarico di Annoe Aspisian, comincia a scrivere una storia del regno illirico e della religione yeoshemita
  • 160 d.C. In scandinavia sono presenti i primi monasteri buddisti
  • 161 d.C. Improvviso attacco persiano in Armenia che costringe alla guerra Annoe
  • 163 d.C. Dopo aver scacciato i persiani, Annoe decide di invadere Siria e Mesopotamia
  • 164 d.C. Pace di Zaugma, in cui i persinai, oltre all'indennità di guerra, cedono ad Annoe Aspisian parte del litorale siriano
  • 166 d.C. Giunge presso i Lang un'ambasceria proveniente dall'Illirico, per definire vie commerciali alternative a quelle controllate dai persiani
  • 168 d.C. Muore Annoe Aspisian e gli succede il figlio Ioseph Aspisian
  • 169 a.C. Sotto la pressione gota, una coalizione di tribù germaniche, costituita da Longobardi, Osii, Victuali invade il regno marcomanno, uccidendo in battaglia il re Ballomar,
  • Cartagine è costretta a subire l'invasione delle tribù tuaregh
  • 170 d.C. I daci e Ioseph Aspisian intevengono nel regno marcomanno, ma le truppe illiriche sono costrette a combattere da sole, per l'invasione sarmatica della Dacia
  • 171 d.C. Pace tra Illirico e germani che si trovano padroni del regmo marcomanno. Annibale XVIII sconfigge i tuaregh, rispedendoli nel desero
  • 173 d.C. Con l'aiuto di Ioseph Aspian la Dacia respinge i sarmati
  • 176 d.C. Le tribù germaniche stanziate nel regno marcomannico riprendono le scorrerie nella pannonia sia illirica, sia dacica
  • 177 d.C. L'alleanza tra Iopseph Aspisian e Daci attacca il regno marcomannico, mettendo a mal partito i germani
  • 178 d.C. I Sarmati attaccano di nuovo la Dacia, costingendo Decebalo III a ritirare le truppe, mentre Ioseph Aspisian continua l'offensiva, con l'appoggio dei nobili marcomanni.
  • 179 d.C. Respinti i Sarmati, le truppe daciche appoggiano quelle illiriche, nella battaglia contro i germani
  • 180 d.C. Ambasceria dei Germani presso Vercingetorige VI per chiedere aiuto in nome della comune religione buddista contro i pagani daci e gli yeoshemiti Aspisian
  • Vercingetorige VI accetta la proposta di alleanza
  • 181 d.C. Le truppe celtiche invadono i territori Aspisian oltre il Rodano e dalla Germania il regno Marcomanno
  • 182 d.C. A Susa le truppe di Ioseph Aspisian impediscono l'invasione della Gallia Cisalpina, ma non riescono a riconquistare i territori gallici perduti
  • 183 d.C. Battaglia della selva urriana con la vittoria dacica e illirica contro l'alleanza celto germanica
  • 184 d.C. Pace di Mediolanum. Vercingetorige VI ottiene i territori gallici tra Rodano ed Alpi, mentre il regno Marcomanno è diviso tra Ioseph Aspisian e Dacia
  • In Cina, Chang Chiao è a capo della rivolta nota come Turbanti Gialli,appoggiata dai Pari. Dopo successi militari importanti, Chang Chiao muore e l'esercito sbanda e si scioglie.
  • In compenso i Parti si liberano dal tributo ai Lang
  • 185 d.C. Alverno, contrario alla politica del nipote si ribella proclamando la secessione della Britannia
  • Comincia la guerra civile celtica
  • 186 d.C. Invasione di Vercingetorige VI della Britannia. In Nuova Zelanda avviene l'esplosione del vulcano Taupo che per le sue polveri, renderà il clima più freddo per una decina di anni.
  • Le relative carestie causano la migrazione da Nord delle tribù baltiche e scandinave e la mutazione dell'economia di Nuova Gerusalemme, da agricola a cacciatrice
  • 187 d.C. La morte in battaglia di Aurasio non blocca la guerra civile celtica, poichè l'irlanda si ostina a mantenersi indipendente dal potere di Vercingetorige VI
  • Ioseph Aspisian, data la carestia, emette leggi a favore dei contadini poveri
  • 188 d.C. Campagna irlandese di Vercingetorige VI che porta alla sottomissione dei ribelli
  • 189 d.C. Data le irregolarità delle piene del Nilo, da una parte Cartagine deve contrastare le rivolte contadine del Vecchio Egitto, mentre nel Nuovo, cominciano a prevalere le spinte centrifughe dei governatori provinciali
  • 190 d.C. Ioseph Aspisian impiega i beni del demanio e del suo patrimonio personale a favore dei poveri.
  • Le popolazioni nomadiche delle steppe assaltano sia lo stato parto, sia quello Lang
  • 191 d.C. L'alleanza Parto Lang riesce a respingere i popoli delle steppe che cominciano a migrare verso Occidente
  • 192 d.C. Nei mercati del Regno Celtico cominciano ad esser vendute pellicce provenienti da Nuova Gerusalemme
  • 193 d.C. Muore Ioseph Aspisian che comincia ad essere venerato come re santo dalla popolazione. Gli succede il figlio Iohannes
  • 195 d.C. I persiani compiono una spedizione nel Deserto Arabo, contro le tribù beduine che spinte dalla fame han cominciato a saccheggiare la Mesopotamia.
  • Con loro sorpresa, le varie tribù son tutte convertite all'abraismo tradizionalista
  • 196 d.C. Gli effetti dell'eruzione del Taubo si attenuato, mettendo fine al periodo di carestia e di sconvolgimenti climatici
  • 198 d.C. Nehuannes, faraone del Nuovo Egitto, accetta l'ereditarietà delle cariche dei governatori provinciali, dando origine al periodo feudale
  • 200 d.C. Mercanti persiani costruiscono empori nel Madagascar, da usare come punto d'appoggio nei commerci con il Nuovo Egitto
  • 202 d.C. Iohannes Aspisian erige un tempio yeoshemita al Pireo, dedicato alla memoria del padre Ioseph
  • Vercingetorige VI abroga l'editto di tolleranza, provocando una nuova migrazione yeoshemita a Nuova Gerusalemme
  • 203 d.C. In Italia, nuova eruzione del Vesuvio. Per rilancio dell'area, Iohannes rimette in vigore nella penisola la legislazione paterna a favore dei poveri
  • 205 d.C. Nehunness conquista l'isola di Zanzibar che diviene il principale punto di commercio con l'impero persiano e con i mercanti cartaginesi.
  • I dazi rendono indipendente la cassa reale dai tributi dei nomarchi
  • 207 d.C. Ioseph Aspisian, per favorire il commercio dentro il suo stato, abolisce i confini daziari tra i regni e comincia una politica di costruzione di nuove strade e di ampliamento dei porti
  • 208 d.C. Muore Vercingetorige VI senza figli. Il fratello Gautamo, monaco è tratto a forza dal convento buddista e nominato re
  • 209 d.C. Campagna di Gautamo oltre l'Elba che impone a germani, slavi e baltici tributi di pellicce e ambra, diminuendo il commercio con Nuova Gerusalemme
  • 210 d.C. Con i decreti di Atene, Ioseph Aspisian conclude il processo di unificazione amministrativa del suo dominio che si può considerare ormai un regno unico
  • 213 d.C. Anche i neoegizioni fondano empori in Madagascar
  • 214 d.C. I sarmati alleati con i Vandali, attaccano la Marcomannia dacica
  • 215. d.C. grazie all'aiuto di Ioseph Aspisian, Deobaste I respinge gli invasori dalla Marcomannia
  • 216 d.C. Scoppia la rivolta dei generali contro la dinastia Lang, fomentata dai parti
  • 219 d.C. Lo stato Lang è diviso in tre regni che divengono tributari dei Parti
  • 220 d.C. I tre reghi Chi, Wang e Liu cominciano a guerreggiare tra loro
  • 224 d.C. Il satrapo della Media Ardashir si ribella a Cambise IX, proclamando la secessione della Persia, della Media, dell'Assiria, della Siria e della Mesopotamia dall'Impero Achemenide
  • 225 d.C. A Susa, Ardarshir emette i suoi decreti reali: utilizzo del persiano come lingua ufficiale al posto dell'aramaico, abolizione della tolleranza religiosa a favore dello Zoastrismo come unica religione, ai danni del buddismo e dello yeoshanesimo, abilizione delle satrapie a favore di un modello di potere centralizzato
  • 226 d.C. I decreti di Susa provocano uno stato di ribellione endemica in Persia, repressa nel sangue da Ardarshir
  • 228 d.C. Accordo commerciale tra i Cartaginesi e Nuova Gerusalemme, per il commercio delle pellicce nel Mediterraneo
  • 230 d.C. I parti approfitando dello stato di guerra permanente, conquistano il regno Chi
  • 232 d.C. prima testimonianza presso i parti dell'uso della carriola. Nello stesso anno muore Ioseph Aspisian e gli succede il figlio Marce
  • 233 d.C. Gli Alemanni invadono la Marcomannia Illirica. Respinti, invece di tornare indietro, puntano alla Germania celtica
  • 234 d.C. Gautamo decide di evacuare le province germaniche, provocando lo scontento della sua corte
  • 235 d.C. Colpo di stato presso celti. Gautamo viene rispedito in convento ed il generale Nennio è nominato re. Il suo primo atto è attaccare gli Alemanni
  • 236 d.C. La campagna di Nennio in Germania procede sanguinosa. Ardarshir, per dare una valvola di sfogo alle tensione interne, decide una politica espansionista, attaccando la teocrazia di Gerusalemme
  • 237 d.C. I daci di Deobaste II respingono una nuova invasione sarmatica. Gli Alemanni, in rotta nella Germania celtica, provano ad occupare la Marcomannia Illirica, poi, date le difficoltà dei daci, impegnati sull'altro fronte si piazzano nella Marcomannia dacica
  • Ardarshir occupa Gerusalemme, bruciando il Tempio
  • I Parti conquistano anche il regno di Wang in Cina
  • 238 d.C. Marce Aspisian, assieme alle truppe daciche, invade la Marcomannia occupata dagli alemanni, ma è costretto a lasciar da soli gli alleati perchè Ardarshir ha invaso la siria Illirica
  • 239 d.C. Deobaste II, sconfitto dagli Alemanni è costretto a ritirarsi in Dacia.
  • 240 d.C. Nella battaglia di Damasco, le truppe di Ardarshir sono messe in rotta, anche grazie all'ammutinamento di diversi contingenti.
  • Nei suoi domini, impazza la rivolta
  • 241 d.C. Gli Alemanni compiono scorrerie nella Marcomanni Illirica e nelle due pannonie
  • Gli achemenidi di Cambise X superano l'Indo, per riconquistare la Persia
  • 242 d.C. Ardarshir che marcia verso gli Achemenidi viene ucciso in un congiura
  • Marce Aspisian ne approfitta per occupare Siria e Mesopotamia
  • Gli Alemanni si spingono sino alla Dacia nelle loro spedizioni di saccheggio
  • 243 d.C. Pace di Susa tra Achemenidi e Illirici. A Marce Aspisian è riconosciiuto il dominio dei territori occupati
  • Contemporaneamente è ridata l'indipendenza alla teocrazia ebraica.
  • 244 d.C. Marce Aspisian, stanco delle molestie alamanne, si accorda con Daci per liberarsi dei fastidiosi vicini
  • Sommosse dei tradizionalisti ebrei a Gerusalemme. Secondo loro la distruzione del Tempio è stata provocata dall'ira divina per aver abbandonato la Legge del Pentateuco
  • 245 d.C. Attacco a tenaglia delle truppe illiriche e dacie agli alamanni
  • 246 d.C. Nella battaglia di Quadurnum i germani sono sterminati. Una parte dei superstiti fugge oltre l'Elba, un'altra nella Germania celtica dove si pongono come mercenaria a servizio di Nennio
  • 248 d.C. I goti invadono la Dacia. Deobaste II chiede aiuto ai Marce Aspisian che manda rinforzi
  • Dinanzi a tale spiegamento di forze, i goti decidono di ritirarsi e saccheggiare la Tracia
  • 249 d.C. Marce Aspisian, alleato con i Daci e con i Gepidi presso Marcianopoli sconfigge i Goti, uccidendo il loro re ostrogota
  • 250 d.C. I gepidi si alleano con Dacia ed Illirico, per tenere sotto controllo il fronte danubiano
  • 251 d.C. I mercanti cartaginesi, per semplificare i commerci con Nuova Gerusalemme, decidono di esplorare le coste a nord degli stanziamenti brasiliani
  • I Goti, guidati da Cniva, invadono la Dacia. Deobaste II, non aspettando l'aiuto illirico, li affronta in battaglia
  • I daci sono sconfitti rovinosamente e lo stesso re muore in battaglia
  • 252 d.C. I Goti, invece di tornarse nei loro territori carichi di bottino, decidono di stabilirsi in Dacia.
  • Ciò, mettendo in crisi il dispositivo difensivo e la politica illirica, costringe Marce Aspisian a mobilitare tutte le sue truppe
  • I cartaginesi intanto, oltre ad una invasione berbera, sono costretti ad affrontare un'epidemia di peste
  • I parti sottomettono gli ultimi territori cinesi indipendenti
  • 253 d.C. I goti in Dacia sono attaccati sia dalle truppe illiriche, sia dai Gepidi che mantengono fede al patto di alleanza
  • Annone III respinge nel deserto l'invasione berbera
  • La peste si diffonde anche in Spagna
  • 254 d.C. I Goti sono scacciati dalla Dacia che rimane un regno indipente, affidato al fratello di Marce Aspisian, Matea la cui prima decisione è di far installare nei propri domini i Gepidi, per usarli come truppe contro i Goti
  • I mercanti cartaginesi giungono in Yucatan. La peste comincia ad infierire nel regno celtico, portando alla morte di Nennio che viene sostituito come Gran re dei Celti dal figlio adottivo Cuhlain
  • 255 d.C. Accordi commerciali tra cartaginesi e popolazioni proto maya. La peste spopola l'Italia
  • 256 d.C. Una spedizione cartaginese raggiunge bordeggiando la costa Nuova Gerusalemme
  • Le ferree regole imposte da Marce Aspisian bloccano la diffusione della peste nefli altri territori dell'Illirico
  • 257 d.C. Nell'impero achemenide ha sempre più diffusione la religione predicata dal profeta Mani
  • 258 d.C. lo Yucataan diventa il principale crocevia commerciale tra cartaginesi e Nuova Gerusalemme, sostituendo la rotta nord che a causa dei ghiacci, comincia ad essere sempre meno praticabile
  • 260 d.C. Termina l'epidemia di peste. Marce Aspisian abolisce le tasse per dieci anni e deistribuisce le terre del suo patrimonio privato, per rilanciare l'Italia prostrata
  • Seguaci di Mani cominciano ad essere presenti anche nello stato illirico
  • 262 d.C. Muore Marce Aspisian ed è incoronato il figlio Luce che il primo ad adottare, secondo il modello acheminide, il titolo di re dei re
  • 263 d.C. I Goti tentano di invadere la Dacia, ma sono respinti dai coloni Gepidi
  • Rivolta cinese contro i Parti, guidata da Sun Hao
  • 264 d.C. Sun Hao libera i regni cinesi dall'Invasore e si proclama imperatore
  • 266 d.C. I Lakhmidi, infastiditi dalle continue scorrerie delle tribù ebraiche conservatrici del deserto si alleano con l'Illirico
  • 267 d.C. I Goti invadono in massa la Dacia e Matea Aspisian è costretto per fronteggiarli a chiedere aiuto al nipote
  • 268 d.C. Vittoria dell'alleanza tra Daci, Geti ed Illirici contro i Goti che provoca lo smembramento di quel popolo tra Visigoti ed Ostrogoti
  • Gli alemanni si ribellano al regno celtico
  • 269 d.C. Cuhlain fa strage dei ribelli alemanni che chiedono a Matea Aspisian di poter fare i coloni come i Gepidi
  • Matea Aspisian accetta
  • 271 d.C Gli Alemanni stanchi della ferrea disciplina imposta dal regno dacico e troppo deboli per ribellarsi, invadono il territori goti
  • 273 d.C. Il Nuovo Egitto invade i territori egiziani dei Cartaginesi, bloccando le forniture di grano all'Illirico ed all'Italia
  • Luce Aspisian manda ambasciate a Cartagine, dicendosi pronto all'alleanza
  • Cartagine accetta
  • 274 d.C. Gli invasori dell'Egitto sono respinti dalla truppe cartaginesi ed Illiriche. In cambio dell'aiuto, Luce Aspisian ottiene Sardegna e Corsica
  • 276 d.C. Gli Alemanni si incuneano stabilmente tra i due popoli goti, rendendo definitiva la loro separazione
  • 278 d.C. le popolazioni aborigine del Nord America si cominciano a convertire alle religione yeoshemita
  • 280 d.C. le popolazioni proto maya cominciano ad adottare il ferro
  • 282 d.C. Il trono dacico è ereditato da Matea II Aspisian
  • 283 d.C. Una spedizione cartaginese per esplorare l'interno del Brasile risulta dispersa
  • 285 d.C. Approfittando di una rivolta contadina in Gallia, provocata dall'eccessiva pressione fiscale, Euruli e Burgundi invadono la Germania celtica
  • Matea II respinge una scorreria alamanna
  • 286 d.C. Cuhlain doma le rivolte contadine in Gallia
  • 287 d.C. Cuhlain cerca di riconquistare la Germania, ma la resistenza di Burgundi e degli Eruli è più aspra del previsto
  • 289 d.C. Compromesso di Aresium in cui Cuhlain concede a Burgundi ed Eruli un trattamento analogo a quello dato dai Daci ai Gepidi
  • 291 d.C. Eruli e Burgundi si rifiutano di pagare le tasse al governo celtico
  • 292 d.C. Cuhlain è eliminato da una congiura di palazzo. Al suo posto è nominato Gran Re Cormac
  • 293 d.C. Muore Luce Aspisian, gli succede il figlio Ioseph II
  • Cormac organizza una spedizione per recuperare i territori germanici occupati da Eruli e Burgundi
  • 300 d.C. Gli Alemanni, per pagare il tributi alla Dacia cominciano a saccheggiare i territori dei vicini Ostrogoti e Visigoti, scatenando una guerra tribale
  • 301 d.C. Nyartles I, faraone del Nuovo Egitto secondo la tradizione si converte al Manicheismo, provocando la rivolta dei nomarchi tradizionalisti
  • 302 d.C. Privo di truppe Nyartles arruola contingenti bantù, pagati con i proventi dei dazi di Zanzibar
  • 303 d.C. Ioseph II decide di trasferire la capitale illirica da Atene ad Efeso
  • 304 d.C. Ioseph II decreta che il principio di tolleranza vale anche per le diverse eresie yeoshemite
  • 306 d.C. Grazie alle truppe mercenarie Bantù, Nyartles I ha la meglio sulle milizie feudali dei rivoltosi
  • 308 d.C. Muore Cormac e gli succede l'omonimo figlio che dinanzi alla situazione disastrosa delle campagne galliche che provoca continue carestie e costringe lo stato a comprare frumento egiziano dai cartaginesidiminuisce la pressione fiscale e concede la libera proprietà ai contadini che bonificano nuove terre
  • 311 d.C. I Cartaginesi cominciano, per rendere più sicuro il cabotaggio delle coste americane tra Brasile e Yucatan a fondare degli empori che permettono anche il commercio muto con le popolazioni locali
  • I Sun, stanchi delle continue scorrerie parte, trasferiscono la corte a Nanjing
  • 313 d.C. Gli Alamanni termina la sottomissione dei popoli goti
  • 316 d.C In Dacia Matea III succede a Matea II
  • 317 d.C. Gli avari cominciano a saccheggiare sia i territori parti, sia quelli cinesi
  • Anno primo del calendario maya. Nello stesso anno, in Yucatan si comincia ad allevare i cavalli
  • 320 d.C. Gli Avari sconfiggono le truppe alleate parto cinesi che tentavano di respingerli nelle steppe
  • 323 d.C. I Sarmati, sollecitati dai popoli goti, attaccano gli Alamanni
  • 324 d.C. Gli Alamanni, sconfitti dai Sarmati, chiedono aiuto alla Dacia
  • 325 d.C.Gadeon che rappresenta gli interessi dei grandi proprietari terrieri celti, danneggiati dalle riforme di Cormac II, organizza una congiura che va a buon fine
  • Le truppe dacico alemanne respingono i Sarmati
  • 294 d.C. Comincia la guerra germanica con Cormac che mette a ferro e fuoco la provincia, per affamare gli invasori germanici
  • Alamanni e Visigoti sono attaccati dai Sarmati e messi a mal partito
  • Riforma monetaria dello stato illirico, voluta da Ioseph II che apre nuove zecche ed uniforma la monetazione
  • 295 d.C. Battaglia di Gartuan, in cui Eruli e Burgundi sono definitamente sconfitti e costretti ad abbandonare la germania celtica, ma quel territorio è ridotto ad un cumulo di rovine
  • 296 d.C. Gli Alemanni chiedono aiuto a Matea II contro i Sarmati
  • I touba si alleano con i parti contro i cinesi
  • 297 d.C. Vittoria Alemanno Dacica contro i Sarmati. Gli alemanni accettano di pagare un tributo a Matea II
  • Nuova rivolta in Gallia dei contadini contro le tasse troppo alte
  • Annone V emette un decreto contro i manichei nell'impero cartaginese
  • 298 d.C. Le minoranze manichee dell'impero cartaginese o migrano in Nuovo Egitto o presso i bantù, convertendo tali popolazioni
  • 299 d.C. Cormac reprime con durezza la ribellione contadina
  • 326 d.C. Gli Alemanni, approfittando delle vittorie alemanne, sottomettono i popoli goti
  • 328 d.C. Gideon reprime una rivolta in Gallia, causata dall'abolizione dei decreti di Cormac II
  • 330 d.C. Termina la sistemazione urbanistica dii Efeso, voluta da Ioseph II. Rivolta visigota contro gli Alemanni
  • 331 d.C. Per sfuggire alle rappresaglie Alemanne, i visigoti invadono la Tracia
  • 332 d.C. I Visigoti, sconfitti dalle truppe illiriche si trasferiscono sulle coste del mar Nero.
  • 333 d.C. Accordo tra Ioseph II ed i visigoti che accettano di porsi sotto la protezione illirica e di aiutare a proteggere i confini.
  • Sono anche stipulati trattatati commerciali
  • 334 d.C. Gli Avari conquistano lo stato parto e provocano il crollo dell'impero cinese che si divide in una serie di staterelli in guerra tra loro
  • 335 d.C. Accordi commerciali tra lo stato illirico e le tribù ebraiche tradizionaliste dell'Arabia al fine di creare una via commerciale alternativa a quella controllata dai persiani con gli stati yemeniti
  • 337 d.C. Matea II rinnova il trattato di alleanza con gli Alemanni
  • 340 d.C. Iohannes II succede al padre Ioseph II come re dei re
  • 341 d.C. I Visigoti si convertono dalla religione buddista alla yeoshemita, per rafforzare i loro rapporti con l'Illirico e ditinguersi dagli altri popoli goti, ancora sottomessi agli Alamanni
  • 342 d.C. I Franchi invadono la Germania celtica, costringendo Gadeon ad organizzare una spedizione di riconquista
  • 343 d.C. Mentre Gideon combatte in Germania contro i Franchi, popolazioni scandinave invadono al Britannia
  • 344 d.C. Gideon riesce a respingere i Franchi oltre l'Elba, pagando un tributo, mentre la Britannia è messa a ferro e fuoco
  • 345 d.C. La truppe celte sbarcano in Britannia
  • 346 d.C. Gli invasori scandinavi sono cacciati, ma lo stato celtico è prostrato
  • 348 d.C. Fallisce il tentativo alemanno di risottomettere i visigoti, grazie all'aiuto che questi ricevono dall'Illirico
  • 350 d.C. Muore Gideon ed i suoi figli si spartiscono il regno Celtico. Ariel prende la Britannia, l'Irlanda e l'Islanda, Elric, la teutonia, mentre Gideon II Gallia e Germania
  • 351 d.C Gideon II assale i domini del fratello Elric, ma viene severamente sconfiggo e ucciso dalle sue stesse truppe
  • 352 d.C. Elric recupera i territori della Gallia e della Germania, riconosciuti dal fratello Ariel
  • 353 d.C. Causa l'avanzata dei ghiacci, i celti abbandonano la Groenlandia
  • 355 d.C. Silvano si ribella ad Elric, proclamandosi re di Germania
  • 356 d.C. Messo a malpartito dalle truppe di Elric Silvano chiede aiuto ai Franchi che superano di nuovo l'Elba
  • 357 d.C. Elric stermina le truppe di Silvano nella Battaglia di Strasburgo. I Franchi, vista la malaparata, tornano nelle loro dimore carichi di bottino
  • 358 d.C. Gli Achemenidi respingono un invasione degli unni in Bactriana
  • I sarmati attaccano sia gli Alamanni sia i Visigoti che chiedono aiuta ai loro alleati Daci ed Illirici
  • Elric guida una spedizione punitiva oltre l'Elba. Sta per sottomettere i Franchi, ma gli arriva la notizia della morte del fratello Ariel e a scanso di equivoci decide di sbarcare in Britannia per ricostruire l'unità del regno celtico, limitandosi ad imporre un tributo ai germani
  • 359 d.C. Elric è riconosciuto Gran Re dei celti
  • Ambasciata achemenide ad Efeso, per chiedere un coordinamento con gli Illirici contro i popoli delle steppe
  • 360 d.C. L'alleanza tra daci, illirici, visigoti ed alemanni respinge l'invasione sarmatica
  • 363 d.C. Nuova spedizione di Elric oltre l'Elba che permette di erigere una serie di fortificazioni a difesa della riva sinistra del fiume
  • Matea III diviene re di Dacia ed assume il titolo di protettore degli alemanni e dei goti
  • Gli unni conquistano le coste del mar Caspio
  • 364 d.C. I sarmati spaventati dagli Unni, chiedono ai Visigoti di essere accolti come coloni nelle loro terre. I visigoti accettano
  • Elric, per difendere la Germania, organizza milizie territoriali, da affiancare alle sue truppe di cavalieri che costituiscono una forza di intervento rapida
  • 366 d.C. Inverno particolarmente rigido. Per aiutare gli alleati, Matea III e Iohannes II mandano viveri ai loro alleati Alemanni e Visigoti e permettono ai sarmati di svernare in Dacia ed Illirico
  • I Franchi che tentano di passare l'Elba sono sconfitti da Elric.
  • Comincia lo spopolamento dell'Islanda
  • 367 d.C Elric è costretto ad intervenire in Britannia, contro le scorrerie dei popoli scandinavi.
  • Come soluzione, costruisce una flotta dedicata a pattugliare le coste ed adotta un'organizzazione dell'esercito analoga a quella presente in Germania
  • 368 d.C. Nuova spedizione di Elric oltre l'Elba che rende i Ripuari, i franchi stranziati lungo il fiume uno stato satellite
  • 370 d.C. Gli Unni raggiungono il Don
  • 371 d.C. Muore Iohannes II e gli succede il figlio Ioseph III
  • 372 d.C. l'ultima nave proveniente da Nuova Gerusalemme percorre la rotta Nord
  • 374 d.C. I Maya respingono il tentativo di invasione di Tehotihuacan, grazie alle tecnologie apprese dai Cartaginesi e da Nuova Gerusalemme
  • 376 d.C. I Maya cominciano ad espandersi sugli altipiani messicani
  • Scorrerie unne mettono in crisi i regni alamanni e visigoti.
  • 377 d.C. Gli Alamanni ed i Visigoti, senza aspettare i loro alleati della Dacia e dell'Illirico affrontano le truppe unne in battaglia, venendo sterminati
  • Una scorrerie maya mette a ferro e fuoco Tehotihuan facendo crollare tutti gli equilibri di potere in Messico
  • 378 d.C. Gli ostrogoti, alleati con gli Unni si ribellano agli Alemanni
  • 379 d.C. I Visigoti migrano nella tracia, con il permesso di Ioseph III mentre gli Alamanni sono sottomessi agli Unni.
  • Tutta la strategia degli Aspisia per difendere il fronte danubiano è collassata
  • 380 d.C. Preoccupato dagli Unni Elric stipula un trattato di alleanza con la Dacia e l'Illirico
  • 381 d.C. Respinta una scorreria unna nei territori daci.
  • 382 d.C. Ioseph III Aspisian adotta per i visigoti le stesse regole in vigore in Dacia per i Gepidi che han permesso una loro rapida assimilazione.
  • Per contrastare i popoli delle steppe, Ioseph III comincia a sviluppare, oltre alla fanteria ed alla cavalleria pesante catafratta, contingenti di cavalleria leggera ispirati all'esempio celtico
  • 385 d.C. Muore Elric e gli succede il figlio Ariel II
  • 386 d.C. Gli Unni saccheggiano la Dacia, ma appesantiti dal bottino cadono in un'imboscata organizzata da Matea III
  • 388 d.C. Ariel II blocca con il supporto dei ripuarii il tentativo franco di forzare le difese dell'Elba
  • Ioseph III da ordine di rivedere il diritto penale e civile illirico
  • 390 d.C. Colpo di mano delle truppe mercenarie bantù in Nuovo Egitto. Al faraone rimane soltanto un ruolo sacrale, mentre al Primo Eununco, deciso dalle truppe bantù, è dato il potere effettivo
  • 392 d.C. I Franchi, messi anch'essi sotto pressione dagli Unni, stipulano entrano nell'alleanza difensiva stipulata da Illirico, Dacia e Regno Celta
  • 394 d.C. Ioseph III da ordine di costruire una serie di fortezze a difesa dei passi alpini del Norico e dell'Italia
  • 395 d.C. Gli Unni saccheggiano la Tracia, ma sono respinti dai contingenti illirici e visigotici dinanzi alle mura di Bisanzio
  • 396 d.C. Nuova spedizione unna che traviolgendo i Visigoti saccheggia l'Ellade, mettendo a ferro e fuoco Atene
  • Gli invasori sono respinti nell'istmo di Corinto
  • 398 d.C. Gildo II di Cartagine respinge un'invasione tuaregh che punta direttamente alla Tunisia
  • 399 d.C. Il tentativo unno di invadere la Dacia è respinto, con gravi perdite dell'esercito alleato
  • Prima attestazione presso i celti del culto Samantabhadra che a differenza del mondo indiano è visto come ipostasi del Buddha primordiale
  • 400 d.C. Nei Visigoti scoppia una guerra civile tra la maggioranza filo illirica e la minoranza che vorrebbe allearsi con gli Unni, ricreando l'unità del popoli goto
  • 401 d.C. Le truppe illiriche, intervengono presso i goti per sedare i disordini
  • 402 d.C. I ribelli visigoti, guidati da Alarico, abbandonano la tracia illirica per recarsi presso i loro parenti ostrogoti
  • 403 d.C. Gli Alani si sottomettono agli Unni
  • 405 d.C. Nuove razzie unne in Dacia e presso i domini franchi, anche queste respinte a fatica
  • 406 d.C. L'attacco unno alla Tracia è respinto dai visigoti che si trovano a combattere contro gli ostrogoti e i ribelli di Alarico
  • I Vandali, gli svevi e burgundi invadono i territori franchi
  • 407 d.C. I goti di Alarico, con contigenti alani ed unni, attaccano il regno Franco
  • I Vandali, gli svevi e burgundi dinanzi alla pressione dei nuovi alleati passano l'Elba, invadendo la Gallia celtica
  • Ioseph III finisce l'arrolamento e l'addestramento di nuove trupe
  • 408 d.C. Gildo II di Cartagine deve fronteggiare una rivolta secessionista della Spagna
  • 409 d.C. Ripetutamente sconfitto Ariel II e temendo le razzie unne, evacua la germania, sperando che Burgundi, Svevi e Alamanni fungano da cuscinetto
  • 410 d.C. I Goti di Alarico, che si fanno chiamare regali, con contingenti franchi, alani ed unni invadono la Dacia, uccidendo a tradimento in un imboscata Matea III
  • 411 d.C. Gildo II doma la rivolta spagnola
  • I Geti, dinanzi alla pressione dei Goti Reali, si sottomettono all'Illirico che si trova padrone di pate del rengo dacico
  • Isolata dall'Europa, la religione yeoshemita di Nuova Gerusalemme comincia a seguire una propria evoluzione dogmatica
  • 412 d.C. Un sicario illirico uccide Alarico, scatenando una guerra civile tra i capi dei goti reali
  • 413 d.C. Ariel II respinge i burgundi che tentano di traversare il Reno
  • Il regno maya si trova padrone del Messico Meridionale
  • 414 d.C. Ioseph III incarica i visigoti di sottometter i goti reali, creando così in loro regno in Dacia
  • 415 d.C. Vaullia, capo dei Visoti, termina la sottomissione dei goti reali
  • 416 d.C. Esplosione del Krakatoa che oscurando il sole con le sue polveri, raffredda il clima, provocando carestie
  • Il 416 passerà alla storia come l'anno senza estate
  • 417 d.C. Gli Alani che tentano di entrare in Dacia sono respinti dai Visigoti e si dedicano al saccheggio dei territori franchi
  • Ariel erige fortificazioni a difesa del confine renano
  • 419 d.C. Vaullia, re di dacia e dei visigoti, è ucciso da una congiura
  • 420 d.C. Liu Yu scaccia definitivamente gli Avari dalla Cina. Faramondo scaccia gli Alani dal suo regno ed impone un tributo agli svevi
  • 421 d.C. Muore Ioseph III e gli succede Ioseph IV
  • 423 d.C. Elric II succede al padre come re dei Celti426 d.C. Gli Alani si sottomettono ai vandali, creando uno stato capace di contrapporsi sia ai celti, sia ai Franchi
  • 427 d.C. I Vandali, sottomessi gli svevi, attaccano le Marcomannia Illirica, ma vengono sconfitti da Ioseph IV
  • 428 d.C. I Vandali scacciano i Visogoti dalla Marcomannia Dacica, ma il loro nuovo tentativo di invadere la Marcomanni Illirica è respinto
  • 429 d.C. Alleati con gli Unni, i Vandali attaccano su due fronti i Franchi, sotomettendoli
  • Al comando del contingente unno, vi è il principe Attila
  • 431 d.C. Nuova invasione tuaregh dei domini cartaginesi respinta da Gildo III
  • Accordo tra Elric II, i vandali e gli unni. Queste popolazioni, in cambio di un tributo annuo, non infastidiranno i territori celtici
  • 434 d.C. Bleda, re degli unni, nomina suo fratello Attila luogotenente
  • 435 d.C. Accordo di pace tra Unni, Visigoti e Illirici. In cambio di un tributo, della riconsegna dei prigionieri e dell'apertura dei mercati ai commercianti, gli unni non infastidiranno nè la Dacia, nè l'Illirico
  • 436 d.C. I Visigoti tentano la riconquista della Marcomannia dacica, ma sono sconfitti dai Vandali
  • 437 d.C. Termina l'opera di revisione della legislazione illirica
  • 438 d.C. Fallisce il tentativo unno di invadere la Persia
  • I Tuaregh saccheggiano l'interno della Tunisia, costringendo Gideo III ad arruolare contingenti celti e germani
  • 440 d.C. Gli unni rompono il trattato di pace, attaccando i mercanti nei territori a ridosso del Danubio, per poi saccheggiare Dacia e Pannonia
  • In Cina si riorganizza il regno Parto
  • 441 d.C. Ioseph IV raggiunge un compromesso con gli Unni, aumentando il tributo
  • 442 d.C. Gideo III deve fronteggiare una rivolta separatista in Spagna. Iopseph IV riorganizza le truppe e per finanziare sia il tributo, sia la guerra, comincia a coniare nuove monete, aumentando l'inflazione
  • 443 d.C. I Vandali, sottomettendo i Burgundi, terminano l'unificazione della Germania Celtica
  • Le truppe unne invadono la Tracia, ma sconfitte da Ioseph IV mettono a ferro e fuoco la Dacia
  • 444 d.C. I Visigoti, disperati si sottomettono a Bleda
  • 445 d.C. Elric II respinge una scorreria degli Angli in Britannia. Il regno illirico è flagellato da un'epidemia che risparmia l'Italia
  • Questa si diffonde anche tra gli Unni, portando alla morte Bleda. Il suo posto è preso da Attila
  • 446 d.C. Attila doma la rivolta dei visigoti, sterminando quel popolo
  • 447 d.C. Attila invade e saccheggi la Tracia, ma viene sconfitto nei pressi di Bisanzio da Ioseph IV
  • 448 d.C. Nuovo trattato di Pace tra Illirico ed Unni, in cui Attila è riconosciuto re della Dacia e rinnovato da parte dell'Illrico il pagamento del tributo
  • 449 d.C. Elric II respinge i sassono che cercano di invadere la Britannia

450 d.C. Attila invade il regno Vandalo che per evitare danni e saccheggi si sottomette immediatamente, seguito a ruota dagli stati franchi

  • 451 d.C. su suggerimento dei vandali, Attila invade la Gallia, distruggendo l'esercito celtico nei pressi di Lutetia
  • Elric II si salva a stento e con le poche truppe rimaste, si trasferisce in Britanni, lasciando campo libero agli Unni
  • Presso Nuova Gerusalemme si diffonde la notazione numerica posizionale adottata dai maya
  • 452 d.C. Attila invade la Spagna con Gideo III che ritira nelle fortezze costiere le sue truppe
  • 453 d.C. Attila è ucciso da una concubina visigota per vendicare lo stermnio del suo popolo
  • Si scatena la guerra civile unna tra i suoi figli Ellak,Denzigik ed Ernak
  • 454 d.C. Le truppe cartaginesi non solo rioccupano la Spagna, ma profittando del vuoto di potere, si impadroniscono della Teutonia celtica, riportando il confine ai Pirenei
  • Ioseph IV stermina le truppe unne nella battaglia di Nidese. Subito dopo provvede a conquistare il regno di Dacia
  • 455 d.C. Approfittando del vuoto di potere, le truppe vandale invadono la Gallia
  • Elric II, in difficoltà chiede aiuto all'Illirico che occupa la costa mediterranea
  • Tutuum Yohl K'inich, re maya, termina la coquista del Messico
  • Gli Achenidi respingono un tentativo di invasione della Persia da parte degli Unni Bianchi
  • 456 d.C. Battaglia di Anesium che scaccia i Vandali dalla Gallia. Elric II riconosce il possesso dei territori occupati da cartaginesi ed Illirici e trasferisce al corte in Britannia
  • 457 d.C. Childerico, figlio di Meroveo, ricostruisce lo stato franco
  • Anche i cartaginesi adottano la numerazione posizionale maya
  • 458 d.C. Elric II respinge un nuovo tentativo di invasione sassone della Britannia
  • Da quel momento, le popolazioni scandinave cominceranno stabilirsi sulle coste lettoni ed estoni, per poi migrare lungo il corso dei grandi fiumi russi
  • 460 d.C. prime testimonianze della coltivazione in Spagna di mais
  • 461 d.C. Muore Ioseph IV e gli succede i figlio Ioseph V che assume anche il titolo di re della Dacia e della Pannonia
  • 463 d.C. I Bulgari occupano il ponto Eusino, desolato da quasi un secolo di guerre
  • Childerico dopo una battaglia senza vincitori nè vinti, accetta di pagare un tributo ai Vandali
  • 466 d.C. I Bulgari dopo un disastroso tentativo di scorreria in Tracia, accettano di essere alleati e tributari dell'Illirico, nel tentativo di Ioseph IV di ricostruire una serie di stati cuscinetto per difendere i suoi territori
  • 467 d.C. Elric III diviene re di Britannia. il suo primo atto e stabilire un'alleanza con Childerico in chiave antivandala
  • 470 d.C. Attacco dei franchi e dei celti ai Vandali che rompono subito l'alleanza, togliendo il tributo a Childerico
  • 471 d.C. La guerra celto vandala si conclude con una tregua, visto il mancato aiuto franco
  • 472 d.C. Nuova eruzione del Vesuvio che danneggia le antiche città campane

476 d.C. I Numero maya si diffodono sia tra gli Achemenidi, sia nell'Illirico

  • 477 d.C. Gli Ostrogoti con l'approvazione di Ioseph IV ed il suo aiuto ricostituiscono in Ucraina il loro stato, in cambio di un'alleanza con lo stato Illirico
  • 478 d.C. Ioseph IV sfogge ad una congiura che voleva far accedere al trono il fratello Iacob
  • 480 d.C. Respinto il tentativo degli Unni Bianchi di invadere l'India, questi si dividono in due rami, uno ripunta verso Occidente, l'altro verso la Cina.
  • I primi saranno detti Unni rossi, i secondi Azzurri
  • 481 d.C. Diviene re dei Franchi Clodoveo che chiede un aiuto all'Illirico per liberarsi dai molesti vandali
  • 483 d.C. Clodoveo comincia ad organizzare il suo esercito secondo il modello illirico. Inoltre, per rafforzare i legami con il potente vicino converte la sua corte dal buddismo allo yeosheanesimo
  • 486 d.C. Clodoveo respinge un'invasione dei popoli angli che stanziani nel baltico cercavano di migrare verso sud. Dopo la sconfitta, cominciano ad imitare i sassoni, colonizzando le rive dei fiumi russi e sottomettendo gli Slavi
  • 491 d.C. Clodoveo invade il regno Vandalo. L'azione provoca l'intervento anche dei Celti di Elric III
  • 492 d.C. Muore Ioseph IV gli succede il figlio Alexandros
  • 493 d.C. I parti ricominciano a saccheggiare i territori cinesi
  • 494 d.C. Sconfitta definitiva dei Vandali da parte dei Celti e e dei Franchi
  • I Celti ottengono di portare le frontiere al Reno e l'occupazione degli antichi territori dei Frisoni e dei Batavi.
  • Il resto è occupato da Clodoveo
  • 496 d.C. Campagna di Clodoveo contro gli Slavi che porta all'occupazione dei territori sino alla Vistola
  • 498 d.C. Clodoveo impone un tributo alle popolazione Baltiche
  • 499 d.C. Campagna di Clodoveo contro i Dani, resi tributari
  • 500 d.C. Elric III respinge una nuova invasione della Britannia, da parte delle popolazioni scandinave. E' l'ultimo tentativo, prima delle vicende vichinghe
  • Uxmal diviene capitale dello stato maya
  • I Goti adottano un codice legale simile a quello illirico
  • Gli Unni Azzurri sottomettono i Parti
  • 501 d.C. Clodoveo provvede ad adottare il codice illirico nei suoi domini
  • 502 d.C. Alexandros integra i corpi di cavalleria leggera dell'esercito illirico con sagittarii a cavallo che adottano l'arco composito unno
  • 506 d.C. E' rinnovata un'alleanza tra Celti, Franci ed Illirico, per garantire lo status quo nelle rispettive aree di influenza
  • 508 d.C. Nuova spedizione di Clodoveo presso i Dani che porta alla loro formale sottomissione
  • 510 d.C. In Nord America nascono confederazioni tribali dall'organizzazione e cultura ispirata a Nuova Gerusalemme
  • Gli Eruli e i Longobardi, ribelli al dominio Goto formano i loro regni
  • 511 d.C. Muore Clodoveo. Il regno franco è spartito tra i figli ed i Dani ne approfittano per recuperare la piena indipendenza
  • 513 d.C. Ribellione delle popolazioni trace, contro la militarizzazione della regione che viene domata con la diplomazia da Alexandros
  • 514 d.C. Muore Elric III gli succede il figlio Elric IV che cerca di mediare tra le guerre intestine dei figli di Clodoveo
  • 516 d.C. Gli Unni rossi attaccano i Bulgari nel Ponto Eusino, sottomettendoli e gettando nel terrore Goti, Longobardi ed Eruli
  • Le popolazioni della Tracia chiedono ad Alexandros di ristanziare l'esercito nei loro territori
  • 518 Goti Eruli e Longobardi organizzano una loro confederazione
  • 520 d.C. La configurazione Gota è sconfitta dagli Unni Rossi che avanzando verso i territori franchi, costringono i figli di Clodoveo a pagare un tributo
  • 521 d.C. Battaglia di Alessandropoli, dove le truppe unne che invadono la Dacia sono sconfitte e sterminate dall'esercito illirico
  • 523 d.C. I bulgari ricostituiscono il loro khanato in Crimea, mentre la federazione gota impone la sottomissione ai vati staterelli franchi, in modo da creare uno stato confederale germanico
  • 526 d.C. Gli unni azzurri mettono a ferro e fuoco la Cina
  • 527 d.C. Alleanza tra Federazione Gota e Regno Illirico, nel terrore che avvengano nuove invasioni dei popoli delle steppe
  • 528 d.C. Alexandros organizza una nuova revisione dei codici illirici
  • 529 d.C. Elric IV comincia a sobillare i franchi contro la federazione Gota
  • 530 d.C. Ribellione dei Franchi, appoggiati da Longobardi contro i Goti che scatena la guerra civile nella federazione
  • Gli Unni azzurri rendono tributari i diversi staterelli cinesi
  • 532 d.C. Pace di Chirles in cui Franchi e longobardi si affrancano dalla federazione Gota
  • 535 d.C. Nuova eruzione del Krakatoa che provoca una serie di anomalie climatiche che causano una grave carestia in Europa
  • 536 d.C. Muore Alexandros e gli succede il figlio Alexandros II
  • I Franchi devono affrontare una serie di rivolte contadine, mentre i bulgari cominciano a saccheggiare i territori della federazione gota
  • 537 d.C. Alexandros II cerca di mediare tra goti e bulgari. Contemporaneamente promulga delle leggi a favore dei contadini e organizza distribuzioni di beni di prima necessità ai poveri del regno
  • 539 d.C. Fallita ogni mediazione e sollecitato dalla Federazione Gota, Alexandros II organizza una spedizione contro i bulgari
  • 540 d.C. Dinanzi allo schieramento di forze e con la promessa di sussidi, i Bulgari, pur non essendo ingaggiati in battaglia accettano di trovare un accordo con i Goti
  • 541 d.C. Elric IV ottiene la sottomissione formale degli stati franchi
  • 542 d.C. Una nuova grande eruzione vulcanica provoca anomalie climatiche e carestie
  • 543 d.C. I Bulgari, dinanzi ai mancati rifornimenti di grano e cibarie, riprendono le scorrerie ai danni dei goti
  • Alexandros II preferisce dedicarsi alla politica interna e contrastare i problemi della carestia, piuttosto che mobilitarsi a favore di goti
  • 544 d.C. Dinanzi al collasso economico, clan goti cominciano a migrare nello stato illirico
  • 545 d.C. Nuova rivolta contadine sconquassa gli stati franchi
  • 546 d.C. La federazione gota ai Bulgari
  • 547 d.C. Dinanzi al caos, gli Eruli, con l'appoggio illirico, si ribellano ai Bulgari, acquisendo la propria indipendenza
  • 548 d.C. Teodebaldo cerca di riunire gli stati Franchi, ma viene sconfitto da una coalizione di reguli, appoggiati da Elric IV
  • 549 d.C. Un'alleanza longobardo erula sconfigge i Bulgari, costringendoli a rifluire nel Ponto
  • 550 d.C. I Goti riacquistona la loro indipendenza, riducendosi però a satelliti di Eruli e Goti
  • Il matematico achemenide Aryabhata che muore nello stesso anno, pubblica il suo trattato che fonde la matematica indiana con gli spunti maya, mediati dall'Illirico e dai cartaginesi

53 d.C. Termina la grande carestia, liberando le mani ad Alexandros per i problemi di politica estera, ma il re ilirico non ne approfitta

  • 554 d.C. Alexandros II provveder a riorganizzare lo stato illirico, facendo concidere aree militari, tributarie ed amministrative
  • 555 d.C. Il tempio di Gerusalemme è danneggiato da un terremoto che colpisce duramente anche la città illiriche sulla costa Siriana
  • Gli Unni azzurri si prendono il diritto di approvare le successioni dei vari regni cinesi
  • 557 d.C. La notizia dei danni del tempio di gerusalemme giunge alle tribù ebree conservatrici del deserto arabo che lo interpretano come segno dell'ira divina
  • Gli Avari provenendo dalle steppe sottomettono i bulgari
  • 558 d.C. Nuovo terremoto che danneggia la capitale illirica di Efeso. Alexandros II da ordini per l'immediata ricostruzione
  • 561 d.C. Gli unni azzurri si convertono al buddismo, imponendo la religione anche ai vari regni cinesi
  • 562 d.C. Gli Avari sottomettoni i goti ed incominciano con le loro scorrerie ad infastidire longobardi ed eruli
  • 564 d.C. Dalla Spagna punica si diffonde un'epidemia di peste in Europa... Se l'Illirico, con regole ferre riesce a limitare i danni, sia il regno celtico, sia i regni barbari germanici e goti ne sono flagellati
  • L'epidemia provoca la morte di Elric IV, con la successione del nipote Tugdial
  • 565 d.C. Gli stati franchi, più per i problemi della peste che per la giovane età di Tugdial, non riconoscono la supremazia formale del regno celtico
  • Alboino diviene re dei Longobardi
  • 567 d.C. Alboino, sconfiggendo gli Avari, li costringe a trovare altre vittime per le loro scorrerie
  • 568 d.C. Alboino sottomette gli Eruli
  • Gli Avari cominciano a saccheggiare i territori franchi che non avendo più aiuto da parte del regno celtico, decidono di unire i vari territori sotto la potestà del più vecchio dei discendenti di Clodoveo Sigiberto.
  • I Parti, con l'aiuto dei turchi, si ribellano agli Unni azzurri, facendo collassare il loro dominio in Cina
  • 569 d.C. Le truppe franche respingono gli Avari.
  • In Cina cominciano pogrom anti buddisti, identificati come la quinta colonna degli Unni
  • 570 d.C. Muore Alexandros II gli succede il figlio Alexandros III
  • 571 d.C. Gli Avari, sperando di sfuttare la giovane età di Alexandros III, invadono il regno Illirico
  • 572 d.C. Le truppe illriiche respingono gli Avari.
  • Alboino sventa una congiura organizzata da Sigiberto e dichiara guerra al regno franco
  • 574 d.C. La guerra franco longobarda termina con un nulla di fatto

Also on Fandom

Random wikia